Coronavirus SEO e siti WEB

Va bene, siamo tutti d’accordo, non si parla altro che di Coronavirus, ed è anche giusto che sia così.

Tutte le ricerche internet sono crollate tranne per le query Coronavirus , covid-19 , governo, inps, mascherine, amuchina.

Coronavirus e siti web

Essendo l’unico argomento di ricerca di tutti gli italiani, ovviamente tantissimi  siti web si sono buttati a capofitto a redarre articoli che parlano di tutte le key correlate.

Notizie sul Coronavirus

Blog : Molti siti, sperando di entrare subito nella serp di Google  hanno provato a dare spiegazioni scientifiche senza averne titolo.

Affiliazione: molti hanno provato a mettere link di affiliazione amazon e siti vari per l’acquisto di mascherine, amchina e sistemi per costruirsi da soli questi dispositivi.

Abbonamento  : molti invece sfornano ogni news possibile riguardo quest’argomento, anche siti molto autorevoli , con correlazioni fondate, dichiarazioni di medici reali, ovviamente questi siti (top del settore news in Italia) puntano ad un abbonamento sulla lettura del loro sito. Quindi vi fanno leggere 3-5 articoli e poi per leggere loro che non propagano fake news vogliono un contributo.

Fake news : perchè ci sono siti con fake news?Perchè questi siti puntando sulla notizia  falsa ma sensazionale, emozionale, spinge il lettore a fare click e a guadagnare con la pubblicità.

Coronavirus e SEO

Cosa c’entra il SEO?

Ebbene c’entra eccome! molti hanno provato fin da subito a redarre articoli e creare immediatamente una rete di link building per aumentare l’autorevolezza e aumentare il posizionamento, nella speranza di ricevere migliaia di visite e guadagnare con sistemi ad impression e click come adsense.

Google News

SEO più esperti hanno capito subito l’impossibilità di questa soluzione, nella serp di Google appaiono solo 10 siti, in google News invece possono apparire una miriade di siti, anche senza SEO, basta avere dei requisiti ben precisi e sfornare molte news al giorno. Quindi i siti di news autorevoli sfornano quante più notizie possono, e chi non c’entra nulla, come i grandi portali di fashion, bellezza ecc….?

Ve lo siete chiesto?Questi grandi portali non attinenti al coronavirus come fanno a sopravvivere in questo momento difficile , visto che tutte le query sono crollate?

Ebbene , si sono inventati il titolo acchiappa click con key CORONAVIRUS con la speranza di entrare in Gnews anche se non sono autorevoli per quel settore.

E ci sono riusciti!E’ infatti pieno di Coronavirus – Nome attrice famosa , poi vai a leggere e c’è tutto un giro di parole e filo conduttore molto debole alla situazione odierna del coronavirus.

In altre parole, se ci fosse più tempo Google  lavorerebbe ad eliminare il bug, intanto tutti questi siti entrano in news e acchiappano click….

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!